In questi giorni notizie, foto e video cruenti si susseguono ovunque mostrandoci il peggio dell’umanità.
Ma l’umanità non è questa
E’ Roberta che a gennaio gioca ad acchiappare Anita attorno ad un olivo
E’ Francesco che a febbraio insegna a Jaquie a riconoscere le conchiglie
E’ Nenella che a marzo in riva al mare sul bordo di un gommone batte le mani con Mia
E’ Massimo che abbraccia Michela in una giornata di aprile
E’ Annamaria che a maggio guarda con enorme dolcezza Ricci
E’ Elisabetta che a giugno prende in braccio Abigale che ricambia con gioia enorme
E’ Arianna che a luglio alza in aria JJ
E’ Andrea che ad agosto tira in secca un tronco con Musty
E’ Elisa che a settembre spinge l’altalena facendo ridere Jacob
E’ Carmela che a ottobre fa roteare Barbara facendola ridere a crepapelle
E’ Sara che a novembre tiene a sé Giovanna stremata dalle mille corse nel parco
E’ Nonna Pina che a dicembre insegna a Mirko a impastare il pane
Questa è l’umanità che ho la fortuna ogni giorno di osservare e vivere
Questa è l’umanità che voglio
Non mi giro dall’altra parte, non l’ho mai fatto, ma quando si va in apnea si deve tornare a respirare fuori dall’acqua per potersi immergere di nuovo, cercando di aiutare chi sta affogando traendolo a riva, donandogli quei sorrisi e quell’umanità che abbiamo donato a tanti Bambini in 37 anni di vita per e con loro
en_GBEnglish (UK)
Share This