Francesca mi disse “Assomiglio al mio babbo, ho il naso come lui, le orecchie come lui, quando sono arrabbiata ho la sua stessa espressione. Allora vuol dire che anche io andrò in prigione? Anche io picchierò i miei figli?”
“Vedi Francesca, essere come lui nel fisico e negli atteggiamenti è un qualcosa di naturale, ma fare quello che ha fatto lui dipende da te. Certo, l’esempio non è stato dei migliori, ma cerca di imparare dagli sbagli dei tuoi genitori, impara che sono cose, quelle hanno fatto, che non devi ripetere. Tieni sempre a mente la tua sofferenza e pensa a quanto dolore daresti agli altri se ti comportassi nello stesso modo”.
Qualcuno a volte mi domanda a cosa serva l’affidamento.
A questo serve: a mostrare una strada diversa, un’alternativa all’esempio dato da molte famiglie ai propri figli.

Se un bambino nasce in un nucleo di integralisti propensi al terrorismo, altro non può divenire se non un terrorista.
Ma se quel bambino viene accolto, amato e accudito da un’altra famiglia, se in buona sostanza viene preso in affido, avrà modo di vedere un altro stile di vita ed avrà la possibilità di scegliere quale strada prendere.
Se vogliamo meno terroristi, meno scansafatiche, meno drogati, meno alcolizzati, meno stupratori, meno violenti, meno abusanti DOBBIAMO accogliere nella nostra casa un bambino in affido per dargli almeno l’opportunità di poter scegliere una strada diversa da quella alla quale è stato destinato dall’ambiente dove è nato.
———————-
Aiutaci ad accogliere sempre più bambini
Fai ora la tua donazione per i bimbi che accudiamo https://zizzi.org/sostienici/dona-ora/ 
it_ITItaliano
Share This